Passione civile

Agenda 2016: confini e sconfini

in Evidenze

L’agenda 2016 della First Cisl s’intitola Confini e Sconfini: ecco il testo introduttivo

In questo momento storico e sociale in cui le trasformazioni geopolitiche ed economiche sono accelerate da diverse emergenze, riflettere sul tema dei confini e del loro superamento significa approfondire diversi aspetti civili collegati.

Le emergenze umanitarie che riguardano il bacino del Mediterraneo, per la loro quotidiana drammaticità, possono far immaginare, attraverso il messaggio dei media, che siano esclusivamente un problema europeo.

È del tutto evidente come le grandi e drammatiche emigrazioni, i viaggi pericolosi, la difficoltà di sopravvivere a questi spostamenti, dove i protagonisti sono ricattati nel mentre da mafie e organizzazioni criminali senza scrupoli, siano un fatto globale e diffuso.

First Social Life – come associazione di promozione sociale collegata nel suo più profondo agire a First Cisl, di cui si condividono gli obiettivi politici e sociali ma anche le grandi risorse culturali e umane, donne e uomini da anni impegnati nella comunità e nei territori – ha voluto approfondire il tema dei confini e il loro superamento.

In una stagione così complicata e delicata come questa, in cui il mondo del lavoro e la società sono minacciati da diverse ideologie populiste che vorrebbero confinare le battaglie e le conquiste di anni di impegno, ci siamo interrogati sui diversi aspetti dei termini “limite”, “confine”, “frontiera” e sul loro naturale e umano superamento.

Gli italiani sono stati esuli, profughi, emigrati e hanno contribuito, col loro

pellegrinaggio collettivo, alla costruzione di una società più ampia, lasciandoci un’eredità che oggi recuperiamo e attualizziamo nella nostra passione civile, la stessa che spinge donne e uomini a superare il confine privato del dolore e della responsabilità, divenendo protagonisti dichiarati e pubblici nelle lotte per la legalità e la giustizia.

Infine, con responsabilità, abbiamo recuperato immagini “confinate” negli archivi della storia, da Ellis Island – l’isola delle lacrime, difronte New York, in cui arrivavano le navi di migranti europei – alle collezioni familiari private, al fine di illustrare simbolicamente e con attenzione i diversi contributi pubblicati.

confini sconfini

ultimissime da

FIDELIS!

A Palermo lo scorso 4 novembre si è conclusa la seconda tappa

FIDELIS

Istallazione straordinaria – Aula Bunker 23 maggio 2017 Caserma dei Carabinieri “Bonsignore-Dalla
torna su
TESSERAMENTO 2019