Gruppi di acquisto solidale Con l’adesione ai gruppi di acquisto solidali a prezzi equi è possibile comprare alimenti e altri prodotti di alta qualità. Chi opera in questa rete dà vita ad una catena di solidarietà costituita dai produttori e dai consumatori, che a loro volta possono edificare una filiera commerciale basata sulla fiducia e sul dialogo continuo. I GAS  (gruppi di acquisto solidale) consentono di sviluppare politiche di tutela ambientale e storica, produzione integrate con il territorio e quindi contribuiscono a sviluppare il progresso sociale.

Progetto San Francesco Abbiamo iniziato insieme il progetto di sviluppo sociale contro le mafie, ne siamo tra i  principali protagonisti, siamo quindi convinti che la lotta alle mafie e alla corruzione siano azioni da perseguire quotidianamente per il progresso del mondo del lavoro e della società. Il Centro Studi Sociali contro le mafie che è espressione del Progetto San Francesco ha dato vita ad un movimento culturale e sociale fondamentale per lo sviluppo di una nuova consapevolezza in un delicato settore della fragilità delle comunità, in accordo o in autonomia con altre istituzioni e associazioni attive sul territorio.

Banca Popolare Etica Sin dal principio siamo promotori della cooperativa che ha dato vita a BEtica. Una dimostrazione concreta di come sia possibile coniugare la gestione dei prodotti finanziari e l’erogazione del credito con principi etici e solidali, creando insieme momenti di incontro, formazione, informazione.  BEtica finanzia organizzazioni che operano in settori specifici e orientate al bene comune: cooperazione sociale, no-profit o profit eticamente responsabile, che si sottopongano volontariamente a una valutazione sociale, con bassissime sofferenze.

Valori Diamo il nostro sostegno al giornale di economia, ambiente, cultura, politica, cronaca ed esteri, di proprietà della Fondazione Culturale Etica di Banca Popolare Etica, convinti che il principio di libera informazione sia un valore non negoziabile. Puoi abbonarti a «Valori» o chiedere più informazioni scrivendo a sociallife@fiba.it.

Next. Nuova economia per tutti Sosteniamo la cittadinanza attiva e critica, l’azione consapevole degli stakeholders del territorio per promuovere la responsabilità sociale, attraverso il consumo critico e il voto con il portafoglio, l’azionariato attivo e la continua sollecitazione alle imprese, affinché si impegnino nella disclosure e nel miglioramento continuo e partecipato per la sostenibilità socio-ambientale.

Slot-mob / Cash-mob Partecipiamo alle iniziative pubbliche per la sensibilizzazione sociale contro il gioco d’azzardo, causa di gravi esperienze di sovraindebitamento delle famiglie e di opportunità di crescita del consenso per gli affari criminali. I MOB riguardano anche altri ambiti di passione civile e di impegno civico, tutti rivolti alla promozione della responsabilità sociale.

Spazio alla responsabilità Uno strumento civico che risulta essere indispensabile per la progettazione di un nuovo modello sociale ed economico. A Napoli, nel territorio campano, ciò rappresenta – ne siamo convinti protagonisti – un’esperienza di forte discontinuità nel territorio, quale motore culturale e di civiltà contro le dinamiche clientelari e corruttive. Come First Cisl stiamo costruendo insieme agli altri partner protagonisti del Forum le tappe del percorso che porterà nel 2015 al Salone della Responsabilità Sociale.

Veneto responsabile Da oltre dieci anni l’associazione si prefigge di promuovere un progetto sociale sostenibile e plurale per il Veneto di domani. La First Cisl è coinvolta in questo processo di promozione di una nuova prospettiva per la responsabilità sociale.

Novo modo Un invito per riflettere, dialogare, incontrare e soprattutto costruire insieme le proposte per un percorso di partecipazione verso un nuovo modello sociale sostenibile. Dopo dieci anni di lavoro e di relazioni a Terra Futura vogliamo trovare, insieme ai tanti protagonisti della società civile, il modo e gli strumenti più attuali per affrontare le sfide che la contemporaneità sollecita a tutti noi: salvaguardia e promozione dell’ambiente, promozione di nuovi modelli di finanza ed economia etica, proposte culturali per la lotta alle mafie e alla corruzione, cura per il mondo del lavoro, innovazione per il welfare, pace e legami per la pace tra i popoli nel Mediterraneo, strumenti sociali per un’Europa dei popoli e, soprattutto, una comune attenzione verso la responsabilità sociale di tutti. Ciò significa che la responsabilità di tutti non è una soluzione astratta alle tante complessità dell’Italia di oggi ma un programma di azioni comuni, legami di cura verso il bene comune e quindi, ciascuno con la propria autonomia, un impegno collettivo possibile attraverso buone prassi e storie coraggiose. Per le sfide sociali che incontrano quotidianamente la preoccupazione ma anche la creatività e la solidarietà di tante realtà del Paese, servono soprattutto fiducia e intelligenza, in un nuovo patto sociale più saldo e ampio possibile.

Zerozerocinque Per combattere la speculazione, con una tassa sulle transazioni finanziarie  allargata in termini di base imponibile ed efficace, per contrastare i paradisi, l’evasione e l’elusione fiscale, con la separazione delle banche commerciali da quelle d’affari, l’obbligatorietà del “country by country report”.